Mete Germania dove trasferirsi

Quali sono le mete Germania più ambite per trasferirsi?

In Germania ci aspettano città trendy come Berlino (alzi la mano chi non vorrebbe andarci almeno una volta nella vita!), Francoforte, città della borsa ma anche della cultura, Stoccarda dove classico e moderno si prendono per mano. Ci sono poi piccoli capolavori come Brema e Lubecca, per non parlare della familiarissima Monaco e poi Lipsia, Norimberga, Dresda… l’elenco è lunghissimo! E poi una natura sterminata a portata di tempo libero…

Germania città a misura di famiglia
La Germania è un Paese che ha molto a cuore i bambini. Certamente si divertiranno davanti ai castelli fiabeschi come quello di Neuschwanstein vicino Monaco, o apprezzeranno lo zoo di Berlino che ospita il maggior numero di animali al mondo, per non parlare degli innumerevoli parchi di divertimenti sparsi ovunque, dai vari Legoland al Phantasiland.

A Francoforte i bambini hanno un museo a loro dedicato che offre avvincenti visite e laboratori creativi, nella logica tutta tedesca per la quale il bambino deve imparare e fare esperienza sul campo in modo da essere un adulto responsabile e sicuro di sé.

Ma a parte ciò le città tedesche sono davvero a misura di famiglia! infatti il sistema educativo prevede che i bambini facciano tanto sport all’aria aperta, ci sono parchi ovunque e aree dedicate ai bambini in qualsiasi locale e la stessa scuola offre moltissimi corsi e attività, persino alla materna.

Anche la maternità è molto favorevole. Dura ben tre anni, in cui si il posto di lavoro assicurato. Naturalmente è possibile anche alternare il congedo tra mamma e papà e nel primo anno di vita del bambino lo Stato provvede a versare un contributo economico. Dopo questo anno arrivano a casa tutte le informazioni sulla cura del bambino, come scegliere la scuola o richiedere altri fondi. Lo Stato dà a ciascun bambino indipendentemente dal reddito dei genitori un piccolo sussidio (il cd Kinder Gelt). Ma la vera misura che fa la differenza nella vita di un bambino viene dopo, perché lo Stato invia sia un’ostetrica per aiutare la madre nel post parto sia un’assistente sociale che si accerta che il bambino venga trattato bene, sia desiderato, si trovi in una situazione adatta, svolgendo anche un servizio esplicativo informando le mamme sulle attività dei consultori dove fare visite pediatriche gratuite, seguire un corso di baby massage, ricevere assistenza sull’allattamento, prendere un caffè con le altre mamme.

Germania città green
In Germania le città green ormai sono una realtà E allora cominciamo!
Benvenuti a Stoccarda, con la sua rete green, fatta di parchi, corridoi e strade verdi collegati tra loro, in modo da far circolare liberamente aria pulita e fresca tra le alture e il centro urbano. Un esempio di questa nuova urbanistica è il quartiere Schelmenächer, a nord della città.

Il risultato finale è che Stoccarda è una città in grado di rispondere ai cambiamenti climatici, cercando e creando soluzioni al passo con le necessità. Per Stoccarda parlano i numeri: più della metà del territorio cittadino è composto dal verde urbano e nelle strade sono stati piantati più di 35 mila alberi. Circa il 40% della città è sottoposta a norme di tutela paesaggistica, in una logica che sceglie la tutela dell’ambiente a discapito dello sviluppo economico basato sulla cementificazione.

E poi Amburgo: piste ciclabili, mobilità elettrica, stretta su plastica e rifiuti. Ecco perché una delle più grandi città della Germania nel 2011 è stata eletta European Green Capital. Sono stati così ripagati gli sforzi per aumentare la rete di piste ciclabili, creare stazioni per il bike sharing e colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici.

E infine tra le mete Germania “verdi” c’è naturalmente Berlino, dove per riposarsi dal caos frenetico della folla in una città dove la parola d’ordine è innovazione basta rifugiarsi nella quiete di uno dei suoi innumerevoli parchi dove riposarsi o fare jogging. Un quinto circa della città è green zone e lo sviluppo dei mezzi pubblici unito all’uso della bicicletta fanno sì che l’uso del mezzo privato sia ridotto al minimo… e così lo stress! E l’uso delle energie rinnovabili è talmente diffuso che tutto nello stesso Reichstadt funziona proprio solo grazie ad esse.

Questi sono solo alcuni esempi di città green in Germania ma il trend si sta espandendo ed ormai ha contagiato centinaia e centinaia di piccoli e grandi centri consentendo così un sempre più diffuso aumento del benessere e della qualità della vita.

Germania città ideali per studenti
Il sistema scolastico tedesco è uno dei più riconosciuti d’Europa grazie agli investimenti importanti nel campo dell’istruzione e della ricerca e sicuramente merita un approfondimento in una pubblicazione futura basti pensare che la Germania è seconda solo alla Spagna per numero di studenti Erasmus . Per il momento ci limitiamo a osservare che le città tedesche sono un ambiente ideale non solo per le mamme e i bambini ma anche per gli studenti.

Prendiamo Berlino. Tra le mete Germania questa città offre molteplici opportunità agli studenti, sia per l’eccellenza dei suoi Istituti sia per i divertimenti nel tempo libero, da passare tra eventi culturali, passeggiate nel verde e attrattive storico-artistiche. Una città a misura di studente con prezzi accessibili, dove i giovani hanno la possibilità di esprimere se stessi in modo creativo. A Berlino ci si muove comodamente con l’ottima rete di mezzi di trasporto pubblici efficiente anche di notte. Gli studenti dell’Erasmus a Berlino possono acquistare il biglietto semestrale semesterticket con il quale hanno diritto a sconti al cinema, teatro e l’uso di tutti i mezzi cittadini. Inoltre molte residenze universitarie hanno prezzi accessibili e la scelta per il mangiare è estremamente ampia e a portata di tutte le tasche.

Ma la Germania non è solo Berlino, anche Monaco è sede di prestigiosi Atenei e anche qui gli studenti hanno diritto a agevolazioni e possono godere di un clima culturale ricco di stimoli.

E poi Brema, che fa parte di una ampia lista di Atenei fondata nel 1970 per preparare una nuova generazione di insegnanti (il cd Bremen Model) la cui formazione prevede un approccio alle materie interdisciplinare, orientato alla ricerca sul campo garantendo parità di trattamento tra i sessi e l’internazionalizzazione dell’insegnamento, con un occhio di riguardo per la attenzione nei confronti dell’ambiente. La lista degli Istituti di eccellenza è davvero lunga e come abbiamo accennato approfondiremo argomento “Germania città ideale per gli studenti” in futuro perché siamo certi che è di grande interesse per molti di noi.

Ma in definitiva, quali sono i pro e i contro del trasferirsi in Germania?

Mete Germania, trasferirsi in Germania pro e contro: gli aspetti positivi
Nell’articolo precedente abbiamo già visto alcuni argomenti decisamente pro trasferimento, sottolineiamo qui che un sistema di governo efficiente come quello tedesco non lascia solo il cittadino in difficoltà, prevedendo tutto un sistema di solidarietà che passa attraverso assegni familiari e sussidi sociali, favorendo la ricerca di un impiego attraverso corsi di formazione retribuiti.

Mete Germania, pro e contro: gli aspetti sfavorevoli
Di contro sicuramente alcuni ostacoli non insuperabili, se siamo veramente motivati: il clima, ovviamente, mutevole e rigido e una lingua non esattamente facilissima, con tre generi e 4 casi (chi ha studiato il latino sa di cosa parliamo…). Poi il carattere dei tedeschi, ad un primo approccio meno espansivi di noi Italiani, il che potrebbe farci sentire maggiormente la nostalgia di casa. E poi le regole, tante regole da rispettare sì, ma che anche gli altri rispettano, in un clima di maggiore sicurezza e garanzie per tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *