Working Holiday Canada: permesso di lavoro temporaneo come fare

Con Working Holiday Canada, forse non ci crederai, ma se hai meno di 35 anni, esiste un modo per viaggiare nella incontaminata natura del Canada e mantenersi lavorando! Non male come prospettiva, vero?

Stiamo parlando del Working Holiday Visa Canada, un permesso di lavoro temporaneo non rinnovabile, ma che in certe occasioni può essere esteso e che consente di risiedere in Canada per 12 mesi, 6 dei quali lavorando e gli altri 6 come turista. Un’occasione ghiotta per immergersi a pieno titolo nella multiculturale vita canadese, godendo anche delle sbalorditive bellezze naturali e degli immensi paesaggi di questo grande Paese!

Working Holiday Visa Canada 2018-2019 come funziona: partiamo dal nostro riferimento, il sito ufficiale del Governo. Chi vuol fare un’esperienza lavorativa e di viaggio in terra canadese, deve entrare a far parte del l’International Experience Canada (IEC). Vediamo allora come si inserisce in questo spazio il programma Working Holiday Visa Canada.

Il governo canadese ogni anno mette a disposizione un migliaio di visti che saranno poi assegnati ai richiedenti tramite un sorteggio del tutto casuale. Dopo aver fatto appello a tutta la fortuna del mondo, prepariamoci a iniziare: per prima cosa proponiamo la nostra candidatura registrandoci al sito del Governo Canadese, accedendo allo sportello immigrazione e compiliamo un questionario per ottenere il Working Holiday Visa Canada 2018-2019, che è un vero e proprio test di eleggibilità. Dopo aver così creato il nostro profilo, verremo inseriti in un pool di aspiranti richiedenti, e, se il nostro appello alla Dea Bendata avrà avuto effetto, riceveremo un “invitation to apply”, un invito ufficiale a richiedere il nostro ambitissimo visto. Da questo momento avremo 10 giorni di tempo per decidere se procedere e, in caso affermativo, avremo a disposizione 20 giorni per consegnare quanto ci verrà richiesto.

Poiché non possiamo sapere quando saremo estratti è importante avere già pronti i documenti necessari che andremo poi a caricare sul nostro profilo, ovvero:

• Fototessera

• Modulo con le informazioni familiari

• Passaporto

• Certificato dei carichi pendenti (tradotto in inglese e asseverato in tribunale)

• Casellario Giudiziale (tradotto in inglese e asseverato in tribunale)

• Curriculum Vitae nel formato canadese

• Certificato medico (obbligatorio per chi ha soggiornato più di 6 mesi in zone a rischio)

I requisiti necessari per accedere al Working Holiday Visa Canada sono:

• Avere tra i 18 e i 35 anni

• Essere cittadini italiani e residenti in Italia

• Dimostrare di potersi mantenere economicamente nell’attesa di trovare un impiego

• Una polizza sanitaria per tutti i 12 mesi di soggiorno

• Una prenotazione aerea di andata e ritorno.

Teniamo sempre presente che col programma Working Holiday Visa Canada, non si acquisisce né un lavoro né un alloggio, ma solo la possibilità di entrare in Canada per trovare un impiego. Chi ha fatto esperienze col Working Holiday Visa sconsiglia di partire avendo in testa l’idea del viaggio vacanza, perché, anche tenendo conto che, grazie alla fluidità del mercato del lavoro è possibile trovare un impiego in un tempo relativamente breve, è sempre consigliabile impegnarsi subito in una fitta ricerca consultando siti dedicati agli annunci di lavoro come Monster, Hotjobs o Eleuta e, per i lavori meno qualificati (ad esempio nella hospitality) dobbiamo prepararci a girare, consegnando a mano i nostri resume. Sul web è possibile trovare diversi forum sull’argomento “Working Holiday Visa in Canada esperienze” per cominciare ad orientarci in quella che potrebbe essere la nostra nuova vita per almeno 12 mesi, durante i quali, perché no, potremo anche scoprire di non voler più tornare indietro.

Ulteriori informazioni e aggiornamenti eventuali per l’anno in corso sono disponibili sul link http://www.cic.gc.ca/english/work/iec/eligibility.asp

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *