Curriculum perfetto, Resume in lingua inglese.

Il curriculum perfetto, da qui inizia la ricerca del lavoro!  Per trovare un impiego in Canada è necessario inviare un curriculum vitae (lì chiamato resume) unitamente ad una lettera di presentazione.

La lettera, che in sintesi accompagna e “spiega” il cv, deve indicare – in un formato mai banale, ma allo stesso tempo professionale e sintetico – l’interesse per l’azienda, evidenziare due o tre qualità personali (per es. socievolezza, ottimismo, responsabilità..) e riassumere le proprie competenze lavorative, ma solo se in linea con quanto l’azienda ricerca, indicando altresì il livello di conoscenza della lingua. Dobbiamo essere consapevoli che ci stiamo giocando l’occasione di fare agli occhi del “nostro “ recruiter la migliore impressione possibile.

Ora vediamo come redigere al meglio il nostro curriculum perfetto, considerando che è il solo mezzo che noi abbiamo per convincere chi ci legge a chiamarci per il successivo colloquio.

In Canada fare un curriculum vuol dire redigere un modello prestabilito tenendo in debito conto che il nostro referente non spenderà inizialmente più di 20, 30 secondi di lettura sul nostro capolavoro.

Dunque, qual è il trucco per raccontare la tua storia, rendendola così interessante da spingerlo ad andare fino in fondo?

Beh, anzitutto, evitiamo di essere noiosi, e quindi evitiamo paragrafi troppo lunghi e utilizziamo un formato di testo per raccontare le nostre esperienze che non sia troppo piccolo o elaborato (un classico Times New Roman grandezza 12 sarà sempre apprezzato), limitandoci nell’insieme ad un massimo di 2 pagine.

Non perdiamo tempo ad elencare esperienze lavorative non pertinenti alla ricerca (che avremo modo di raccontare nel futuro colloquio), e non dilunghiamoci con un elenco di hobby non richiesto (al recruiter non interessa sapere quanto siamo sportivi o se amiamo il cinema). Piuttosto distinguiamoci dagli altri candidati elencando nel cv le nostre capacità professionali, quali la conoscenza delle lingue, eventuali master ed esperienze lavorative passate, ma solo se attinenti al ruolo richiesto. Raccontiamoci non attraverso un elenco di esperienze, ma piuttosto attraverso un evento passato che ci ha gratificato agli occhi di un ex datore di lavoro: ricordiamo sempre che stiamo scrivendo ad un manager e dunque usiamo il suo stesso linguaggio! Perciò scriviamo piuttosto di quella volta in cui abbiamo risolto – dopo attente analisi e valutazioni – quel problema in azienda, con un effettivo miglioramento nella produttività e un conseguente risparmio economico!

Nel redigere il nostro curriculum perfetto, poi, non dimentichiamo di indicare gli studi svolti, convertendoli nel corrispondente canadese utilizzando termini come “high school” o “GPA”(Grade Point Average).

Un innocuo escamotage consiste, poi, nel non specificare nel nostro cv che stiamo cercando lavoro durante il nostro Gap Year in Canada, o che siamo lì con un permesso temporaneo di lavoro: le aziende preferiscono investire in candidati a medio/lungo termine! A questo proposito, ti suggeriamo, prima di inviare il tuo curriculum perfetto, di rivolgerti a noi per avere informazioni su come allungare il periodo di soggiorno nel Paese e scoprire quali sono i requisiti per ottenere la residenza permanente, così da poter rimanere in Canada anche una volta scaduto il tuo permesso di lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *