Serving People Group partenza

Forse ti sarà capitato di parlare con amici che stanno fantasticando o progettando di trasferirsi o, addirittura, sono già diventati expat. C’è un momento in cui, ascoltando le loro storie, ti sarai chiesto se è quello che può fare anche al caso tuo.

Ecco le 3 domande che devi porti per comprendere se trasferirsi è solo un sogno da tenere nel cassetto o se davvero puoi (e vuoi) trasformarlo in realtà.

  1. La prima domanda non può che essere: ami viaggiare? Ti piace l’idea di vivere in contesti che non assomigliano per nulla alla tua quotidianità, conoscere persone diverse e magari con abitudini insolite? La prospettiva di allargare i propri confini personali, arricchendo il bagaglio culturale è la motivazione principale che spinge molti italiani a lasciare il paese muovendosi verso destinazioni anche lontane. Un trasferimento si nutre spesso di curiosità, devi essere amante della “scoperta” per decidere di cambiare ambiente e routine. Hai risposto sì alla domanda? Ti consigliamo allora di iniziare a conoscere il paese che stai sognando. Imparare le attività culturali, le abitudini sociali e alimentari, lo stile di vita in generale, sarà un buon modo per velocizzare la tua integrazione. Meglio saperne qualcosa prima di trasferirti, in questo modo sarai certo di trovare quello che ti aspetti e non rischierai di rimanerne spiazzato. Pensa per un attimo alla vita in Australia, è un paese così lontano da noi, dove è presente la cultura aborigena e la natura e la qualità della vita non hanno paragoni nel mondo.
  2. Sei soddisfatto del tuo lavoro attuale? Molti italiani abbandonano il proprio incarico lavorativo e lo cercano in un paese straniero con l’idea di entrare in un mercato del lavoro dinamico, flessibile e sicuro. Si parte alla ricerca di una prospettiva di trovare un sistema maggiormente meritocratico, avere maggiori opportunità di carriera e magari guadagnare di più. Se hai risposto sì a questa domanda devi metterti in moto ed informarti sulle caratteristiche lavorative del paese che hai scelto come destinazione. Ad esempio sai che Toronto ospita le più grandi multinazionali in molti settori di avanguardia come quello biotecnologico, della finanza, del turismo e dei media?
  3. Sei stanco della situazione di crisi italiana? Trasferirsi in paesi economicamente più stabili è sicuramente un vantaggio in termini di risparmio finanziario. Spesso, infatti, partire può essere una soluzione per avere uno stile di vita migliore. Per decidere verso quale paese rivolgere la propria attenzione, è necessario mettere sul piatto della bilancia il costo della vita del paese. Se hai risposto Sì vuol dire che è arrivato il momento di studiare il costo della vita all’estero per capire quale situazione sia quella più consona alle tue esigenze. L’Argentina, ad esempio, si conferma un paese con un costo della vita molto più basso rispetto all’Italia e, infatti, è possibile viverci molto bene con una cifra intorno ai 700 euro al mese.

Hai risposto No a una o più delle domande? Forse devi ancora prendere la tua decisione e puoi parlare con un nostro consulente che aiuterà a farti un’idea generale delle opportunità offerte dal trasferimento.

Ricorda che ci sono tanti altri ingredienti che potranno guidare la tua decisione. Puoi pensare al clima che troverai nel paese che scegli come destinazione o alla distanza dall’Italia per consentirti di tornare spesso in patria. Anche il modo di vivere il divertimento, la vita notturna, potrebbe indirizzare la tua scelta. Ci sono tanti luoghi di svago che dovrai imparare a conoscere per immergerti nella tua nuova vita. Segui il nostro blog, segnaleremo anche le app per restare sempre aggiornati sugli eventi locali nei vari paesi, questo intanto è il post sull’Argentina!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *